Schermata2020-09-25alle17.11.48
image-697
image-697

Waste Organization & Reduction Management

Waste Organization & Reduction Management

Blog

Worm srls Startup innovativa  |  Email : info@wormapp.it   |   Tel : +39 339 7601782

Worm srls Startup innovativa  |  Email : info@wormapp.it   |   Tel : +39 339 7601782


facebook
linkedin
youtube
whatsapp
bg-paper
LogoInvitalia

Wormapp@All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Brevetti+​

Rifiuti, per la Tari in Italia si spendono in media 300 euro per famiglia (ma da anni c'è chi spende molto me

2020-12-09 11:11

Roberto Pirani

Per i rifiuti in Italia si spendono in media 300 euro per famiglia, spiega l'ultimo rapporto di Cittadinanzattiva: https://www.ilfattoquotidiano.it/20

Per i rifiuti in Italia si spendono in media 300 euro per famiglia, spiega l'ultimo rapporto di Cittadinanzattiva: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/25/rifiuti-per-la-tari-in-italia-si-spendono-in-media-300-euro-per-famiglia-il-rapporto-91-euro-di-differenza-tra-nord-e-sud/6015647/
Come fanno alcune città a spendere a seconda dei casi 37 euro in meno in un solo anno, 50 euro in meno, 80 euro in meno... rispetto a quei 300 euro UtenzaDomestica come media?
Applicano una Legge dello Stato di maggio 2017. Niente di "strano".

Si chiama #TariffaPuntuale -acronimo di sintesi TARIP- e non ha proprio niente da "sperimentare".
La tariffa puntuale si APPLICA in Italia già dal 2004 per fasi certe e consolidate.
Sperimenta chi non ha maturato quelle competenze (il rischio di fare errori grossolani è altissimo)

Banalizzare un settore complesso è concausa delle sue criticità ed è tempo che il Legislatore "alzi l'asticella": la tariffa puntuale divenga obbligatoria entro il 31/12/2023 o molto denaro pubblico -buoni propositi a parte- continuerà a non produrre nulla di positivo per il Paese. 

Il denaro pubblico va speso senza sprechi. Ciò che non è misurabile non sarà mai sotto controlli, in un Paese con l'11,9% del PIL sommerso. Chi evade le tasse di certo non si preoccupa di pagare i suoi costi di igiene ambientale, né andrà ad "autodenunciarsi".

Tariffa puntuale significa anche creare una maggiore equità fiscale in ogni Ente locale che adotta queste metodiche organizzative.

Nota.

Piccoli comuni privi di turismo per ora si possono gestire con criteri "tradizionali", sempre tenendo conto che si soddisfino almeno i "fabbisogni standard" (altra norma dello Stato per tenere sotto controllo la spesa facendo raffronti su tutti i 7.903 comuni italiani. Erano 7.914 e ogni anno diminuiscono per fusioni e incoroporazioni).

#bastasprechi
#megliodiprima
#economiacollaborativa
#italiansdoitbetter

Un modo brillante di spiegare quanto è importante la #tariffapuntuale per l'intera Unione europea, da parte di un noto divulgatore, Alex Bellini:
https://lnkd.in/dfyq6M3

aaaconsorzidicomunisopra100-000abitantiserviti-1607511879.png

Per l'ennesima volta, da lustri, i Comuni italiani best practice in Italia premiati da Legambiente, sono anche i Comuni che applicano tariffa puntuale. Vera, non presunta. Le due classifiche coincidono.

L'evidenza è banale, così banale che molti non la mettono in relazione...

Applicare #WormApp è un ulteriore miglioramento, in grado di semplificare in molti casi la tariffa puntuale nei condomini (evitando di dover suddividere i conferimenti di ogni utenza di un palazzo in base a contenitori promiscui...)

Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder